proof:pdf xmp.did:6760B5195068EA119833D6CD3D12A2C3 xmp.iid:6760B5195068EA119833D6CD3D12A2C3 uuid:bb9aeb98-1aa4-814c-8a09-a96a5b11a54c uuid:9fc8e9b5-9851-6e41-b0b2-b55bc0d9611e uuid:bb9aeb98-1aa4-814c-8a09-a96a5b11a54c uuid:bb9aeb98-1aa4-814c-8a09-a96a5b11a54c proof:pdf saved xmp.iid:6760B5195068EA119833D6CD3D12A2C3 2020-03-17T14:06:22+01:00 Adobe Illustrator CS6 (Windows) / AIRobin 2020-03-17T14:06:22+01:00 Adobe Illustrator CS6 (Windows) 2020-03-17T14:06:22+01:00 2020-03-17T14:06:22+01:00 256 88 JPEG /9j/4AAQSkZJRgABAgEASABIAAD/7QAsUGhvdG9zaG9wIDMuMAA4QklNA+0AAAAAABAASAAAAAEA AQBIAAAAAQAB/+4ADkFkb2JlAGTAAAAAAf/bAIQABgQEBAUEBgUFBgkGBQYJCwgGBggLDAoKCwoK DBAMDAwMDAwQDA4PEA8ODBMTFBQTExwbGxscHx8fHx8fHx8fHwEHBwcNDA0YEBAYGhURFRofHx8f Hx8fHx8fHx8fHx8fHx8fHx8fHx8fHx8fHx8fHx8fHx8fHx8fHx8fHx8fHx8f/8AAEQgAWAEAAwER AAIRAQMRAf/EAaIAAAAHAQEBAQEAAAAAAAAAAAQFAwIGAQAHCAkKCwEAAgIDAQEBAQEAAAAAAAAA AQACAwQFBgcICQoLEAACAQMDAgQCBgcDBAIGAnMBAgMRBAAFIRIxQVEGE2EicYEUMpGhBxWxQiPB UtHhMxZi8CRygvElQzRTkqKyY3PCNUQnk6OzNhdUZHTD0uIIJoMJChgZhJRFRqS0VtNVKBry4/PE 1OT0ZXWFlaW1xdXl9WZ2hpamtsbW5vY3R1dnd4eXp7fH1+f3OEhYaHiImKi4yNjo+Ck5SVlpeYmZ qbnJ2en5KjpKWmp6ipqqusra6voRAAICAQIDBQUEBQYECAMDbQEAAhEDBCESMUEFURNhIgZxgZEy obHwFMHR4SNCFVJicvEzJDRDghaSUyWiY7LCB3PSNeJEgxdUkwgJChgZJjZFGidkdFU38qOzwygp 0+PzhJSktMTU5PRldYWVpbXF1eX1RlZmdoaWprbG1ub2R1dnd4eXp7fH1+f3OEhYaHiImKi4yNjo +DlJWWl5iZmpucnZ6fkqOkpaanqKmqq6ytrq+v/aAAwDAQACEQMRAD8A9U4q7FXYq7FXYq7FXYq7 FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7F XYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FX Yq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXY q7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq 7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7 FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7F XYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FX Yq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXY q7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq 7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7 FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7F XYq7FXYq7FXYq7FXYq7FXYq7FX//2Q== Adobe PDF library 15.00 image/svg+xml Oggetto vettoriale avanzato 1 False False 38.054688 12.724609 Pixels Gruppo campioni predefinito 0

Parmigiana di melanzane in doppia spirale

Ingredienti per 2 persone

  • 350 g melanzana nera
  • 500 g pomodori datterini
  • 150 g parmigiano reggiano
  • 200 g ricotta sarda
  • 500 ml olio di girasole
  • 1 mazzetto di basilico
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale

Preparazione

 

1. Lava bene melanzana e pomodori, asciugali tamponando e preriscalda il forno a 200°C.

 

2. Inforna i pomodorini interi leggermente conditi con olio e qualche foglia di basilico per circa 40 minuti.

 

3. Sbuccia la melanzana con un pelapatate e tagliarla a cubetti di simile dimensione.

 

4. Scalda l’olio di girasole in una casseruola sul piano a induzione fino a raggiungere una temperatura di 180° C: friggi la melanzana fino a quando non sarà ben cotta e dorata.

 

5. Nel frattempo, ricava dalla buccia della melanzana una decina di piccoli rombi e, terminata la cottura della polpa, friggi la buccia.

 

6. Estrai i pomodori dal forno e frullali in un blender insieme a una punta di bicarbonato, sale, basilico fresco e due cucchiai d’olio. Passa quindi il ricavato in un setaccio o colino per trattenere semi ed eventuali pellicine. Fai raffreddare e metti il preparato in sac à poche.

 

7. Tampona bene la polpa della melanzana fritta e frulla anch’essa con un pizzico di sale fino ad ottenere una crema stabile ed omogenea. Fai raffreddare e metti il preparato in sac à poche.

 

8. Su un piatto piano, disegna due spirali concentriche con i due composti ottenuti: inizia con la crema di melanzana, per poi inserire la crema di datterini arrostiti.

 

9. Completa il piatto con piccole foglioline di basilico, i rombi di buccia di melanzana fritti e 3 quenelle di ricotta che avrai precedentemente amalgamato con un goccio d’olio e lavorato con una frusta.

Taste the Architect

Una serie originale Indeho

Taste the Architect è la nuova serie firmata INDEHO, la piattaforma digitale lanciata nel 2020 con una programmazione di produzioni originali dedicate al mondo del design e del progetto. 

Nella location d’eccezione della Food Academy di Signature Kitchen Suite, Paolo Bleve e lo chef Andrea Vigna incontrano cinque grandi architetti - Marco Piva, Piero Lissoni, Paola Navone, Massimo Roj e Massimiliano Locatelli, insieme ai quali vengono affrontati alcuni dei temi più “caldi” del mondo dell’architettura e della progettazione. Temi che trovano un parallelismo nel mondo del food: ogni concetto architetturale viene infatti esemplificato attraverso la presentazione o rivisitazione di piatti che si fanno portatori dei medesimi valori e tendenze, diventandone l’equivalente gastronomico.

Denominatore comune tra la dimensione dell’architettura e quella della cucina sono infatti le nuove esigenze di salute e benessere che, nel primo caso, determinano i nuovi spazi dell’abitare; nel secondo, nuove regole di alimentazione e stili di vita.

Altri consigli?

Scoprili tutti! Sfoglia i post del nostro True to food blog:

#conservazione

Dall’essenza della terra a quella della tavola.

Post successivo
Torna all'indice del blog